Home / Le mie ricette / Pasta fatta in casa, ricetta della sfoglia tradizionale emiliana

Pasta fatta in casa, ricetta della sfoglia tradizionale emiliana

Sezione: Le mie ricette, Primi piatti Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ingredienti:

  • 4 uova
  • 400 grammi di farina 0
  • olio di semi
  • un pizzico di sale.

2 ore circa

6/8

Preparazione

Prendere un tagliere di legno, mettere la farina al centro della spianatoia e rompervi le uova.

Una volta rotte le uova lavarsi le mani e cominciare ad impastare ,usando la punta delle dita, aggiungere un pizzico di sale ed impastare per circa 10 15 minuti in modo da ottenere un impasto sodo ,liscio, elastico.

Formare una palla ,ungerla con olio di semi ed avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciarla riposare per almeno mezz’ora in un luogo fresco .

Di solito si prepara la sera per la mattina.

Munirsi di un matterello o mattarello a seconda della zona la cadenza popolare fa chiamare questo attrezzo per l’uso tirare la pasta a mano. In dialetto emiliano ” la canela”.

Pulire il tagliere da eventuali residui di farina aiutandosi con il raschietto. Una volta che sia perfettamente pulito prendere la palla fatta di pasta e cominciare a tirarla con il matterello.

Il mio consiglio per avere una sfoglia bella tonda è quello di girare spesso la pasta, esercitando la stessa pressione su ogni parte.

Per fare ciò: arrotolare un pò di sfoglia sul matterello ,sollevarla, riporla sul tagliere dopo averle fatto fare un giro di 90 gradi. Srotolare la sfoglia,tirarla nuovamente e fare l’operazione per circa 4 volte fino ad avere una pasta tonda e perfetta alta circa 1 millimetro.

 

Con la sfoglia potete preparare: tortellini,tortelloni,lasagne, tagliatelle, tagliolini,quadretti ,maltagliati ecc..

La pasta all’uovo sente tanto i cambi climatici per cui se c’è molto umido si attacca ed il mio consiglio è quello per tirarla di usare della farina.

Chi fosse meno provetto nell’utilizzo del matterello può utilizzare la famosa macchina Imperia per tirare la pasta fresca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *